domenica 23 settembre 2012

ALBANO U21 - ATLETICO PAVONA 3 - 6 ***** CITTA' DI CIAMPINO - ATLETICO PAVONA 5 - 2


Nel calcio a cinque può succedere sempre di tutto, anche ciò che nessuno s’aspetta. Ne sa qualcosa la prima squadra dell’Atletico Pavona, che alla vigilia dello scorso fine settimana ha disputato due amichevoli diametralmente  opposte.
Giovedì 20 il team guidato da mister Belfiori si è confrontato con i “cugini” dell’Under 21 dell’Albano, guidati da Cristiano Battisti. L’appuntamento sulla carta sarebbe dovuto essere poco più di un allenamento, ma non è stato così.
I giovanissimi giocatori albanensi (quasi tutti classe 1995 e in ogni caso non superiore alla 1991) hanno messo in seria difficoltà la difesa pavonense, portandosi per ben due volte in vantaggio. Nonostante l’innegabile bravura di Lorenzo Pizzuti e Flavio Di Lascio, rispettivamente  portiere e pivot dell’Albano, il Pavona reagisce. Il mister manda in campo l’artiglieria pesante e rimonta con Davide Breteni e Daniele Perrucca, arrivando a superare gli avversari con un goal di Matteo Cefola allo scadere del primo tempo.
Poco dopo la ripresa durante un’uscita a terra Alessandro Sambucini, si espone eroicamente a un tiro insidioso e viene colpito in pieno occhio. Non ce la fa a continuare e al suo posto entra Mirko Giustini, che si trova a dover affrontare la sua ex squadra con cui ha militato per due anni.
La compagine pavonense vuole dilagare e riscattare una partita tutt’altro che brillante. Ci pensa Toppi con una doppietta e Alessandro Vassallo con un tiro di sinistro a chiudere definitivamente i giochi. L’Atletico Pavona vince, ma non convince, fissando il risultato sul 6 a 3.
Venerdì 21 Partita pressoché opposta, in cui il dream team bianco blu ha dovuto affrontare  il Città di Ciampino, che nella scorsa stagione ha conquistato il terzo posto nel girone di serie D.
Mister Belfiori schiera Giustini, Cefola, Vassallo, Giustinelli e Felici. I primi dieci minuti sono di studio e nessuna delle due squadre arriva ad impegnare seriamente la difesa dell’altra. A rompere gli indugi è la squadra di Ciampino, che si porta in vantaggio con un’azione solitaria del suo laterale. Allo scadere del primo tempo un tiro apparentemente innocuo sorprende il portiere del Pavona, complici tre giocatori che gli coprivano la visuale.
Il match riprende con un altro goal degli areoportuali , ma l’Atletico non si arrende. Dopo una gran giocata un goal di Toppi dimostra che anche gli avversari non sono imbattibili. Infatti dopo pochi minuti capitan Giustinelli s’invola sulla fascia sinistra e serve magistralmente sul secondo palo Breteni, che non spreca la ghiotta occasione. 3 a 2 e la panchina è in delirio. Tutti credono nella rimonta. Le occasioni da goal si succedono su entrambi i fronti e l’estremo difensore pavonense argina come può la marèa del Ciampino. I ritmi sono altissimi e il primo a pagarne le conseguenze è Giustinelli che si distrae e permette agli avversari di dare il colpo di grazia. I ragazzi del Pavona lottano come possono, su tutti Lorenzo Pulcini, che gioca pochi minuti, ma gli bastano per salvare in scivolata sulla linea di porta una potenziale rete avversaria. Ma la stanchezza si fa sentire. Toppi sciupa un’occasione d’oro, fallendo a porta vuota e verso la fine i pavonensi cedono. Un contropiede del Città di Ciampino fissa definitivamente il punteggio sul  5 a 2.
Dopo queste due partite ossimoriche, tre sono le idee chiave per l’Atletico Pavona: LAVORO e GRINTA per tornare a VINCERE.
Mirko Giustini

1 commento:

  1. Mi è piaciuto il punto dove dici "...complici tre giocatori che gli coprivano la visuale..." bellissimo!
    grande Mirko!

    Mr Fabio

    RispondiElimina