sabato 10 novembre 2012

ATLETICO PAVONA - DON BOSCO GENZANO 6 - 3




L’ATLETICO PAVONA TORNA ALLA VITTORIA CONTRO UN CORIACEO PGS DON BOSCO GENZANO

OTTIMA PROVA TRA I PALI DELL’ESORDIENTE MIRKO GIUSTINI

L’astinenza dell’Atletico Pavona è durata solo sette giorni. Nella partita di venerdì infatti la formazione di Fabio Belfiori ha battuto per 6 a 3 il P. G. S. Don Bosco Genzano, tornando a vincere dopo il passo falso della scorsa settimana sul campo del Rocca di Papa.
PRIMO TEMPO – Il tecnico pavonense schiera Alessandro Sambucini, Matteo Cefola, Alessandro Vassallo, Riccardo Schininà e Davide Breteni. Il primo tempo si apre con una lenta fase di studio che non permette ai due schieramenti di esprimere un gioco troppo emozionante. All’ottavo minuto la svolta. All’altezza degli undici metri Cefola fa partire un tiro di destro che s’insacca alla sinistra del portiere. Passano pochi minuti e il centrale del Pavona è ancora protagonista. Su un calcio di punizione battuto dalla squadra ospite s’improvvisa portiere e salva un potenziale goal sulla linea di porta. La reazione degli avversari non tarda ad arrivare: sfruttando una mancata marcatura, i genzanesi riportano il punteggio in parità. Il ritmo continua a essere troppo lento e i padroni di casa faticano a far girar palla. A dare una scossa ci pensa Alex Toppi che, con una giocata da manuale di calcio a 5, riporta in vantaggio l’Atletico Pavona. Gli ospitanti iniziano a carburare e il portiere genzanese Denny Di Veronica tenta come può di fermare l’offensiva avversaria. Capitan Bernasconi e compagni però, non perdono l’occasione di riagguantare il pareggio, su una defaillance  difensiva. Si chiude sul 2 a 2 la prima parte del match.
SECONDO TEMPO – Nel secondo tempo è un altro Pavona a scendere in campo. Un leggero fastidio muscolare porta Belfiori a sostituire Sambucini, facendo esordire Mirkp Giustini. La velocità di gioco aumenta. L’Atletico Pavona vuole tutti e tre i punti in palio. Il neo entrato lancia in profondità Vassallo, il quale è abile a smarcarsi e a segnare il 3 a 2. Trova dunque il quinto goal il capocannoniere pavonense, che nel primo tempo aveva colpito in pieno la traversa. L’Atletico Pavona si fa aggressiva e ha voglia di dilagare. Schininà, dopo la brillante prestazione della scorsa settimana, trasforma in goal una punizione di poco fuori l’area di rigore. La quinta rete dei padroni di casa porta la firma di Cefola: la doppietta da lui siglata evidenzia l’universalità di questo giocatore. Gli atleti di Giancarlo Gabbarini però sono ben lontani dalla resa e sfruttano un corridoio centrale per accorciare le distanze. La rete li carica abbastanza da impegnare a più riprese l’estremo difensore avversario, ma non riescono a concretizzare. A chiudere definitivamente i giochi ci pensa Emanuele Felici, che trova finalmente il suo primo goal in maglia bianco blu. Gli animi si scaldano e il direttore di gara è costretto ad ammonire più d’un giocatore in campo. L’ultima occasione è per gli ospiti che non riescono a realizzare il tiro libero finale. Il punteggio finale rimane invariato sul 6 a 3.
Una meritata vittoria, ma non basta. Dopo il turno di riposo della prossima settimana i ragazzi di Belfiori dovranno vedersela con il Virtus Cecchina, una squadra ostica da non sottovalutare assolutamente.
IL COMMENTO. Una gara – dice il Presidente Giustinelli – che ha evidenziato i limiti, ma anche le straordinarie potenzialità del nostro gruppo. Un primo tempo da dimenticare, con gioco lento e macchinoso che ha dato modo ai ragazzi di Giancarlo Gabarrini di imporre i propri ritmi e di tenerci sotto scacco per tutta la prima frazione. Poi, nella ripresa le note liete. Innanzitutto l’esordio di Mirko Giustini, classe ’92,  che non ha fatto rimpiangere Alessandro Sambucini tra i pali, sfoderando una prestazione assolutamente positiva, Penso, a questo riguardo, che la nostra coppia di portieri non teme confronti con nessuna delle altre formazioni che disputano la “D”. La prima marcatura di “Prince” Felici sta a dimostrare quanto questo giocatore stia crescendo e si stia rendendo utile al gruppo. Davide Breteni poi, secondo me il migliore in campo questa sera, ha saputo, nel momento più delicato del match, prendersi sulle spalle la squadra e dettare i giusti ritmi per condurre in porto l’incontro nel migliore dei modi. Bene Toppi, Cefola e Schininà ancora a segno. Complessivamente, però, una partita che ritengo la meno bella tra le cinque sino ad ora disputate, anche grazie alla bravura e all’impegno del PGS Don Bosco che, per un intero tempo, ci ha messo in condizione di non poter esprimere a pieno il nostro gioco. Salviamo quindi il risultato e l’ottima classifica e dimentichiamo qualche scintilla finale di troppo, assolutamente fuori luogo, tra due squadre che vantano da sempre ottimi rapporti di buon vicinato.

Mirko Giustini
Ufficio Stampa Asd Atletico Pavona

Nessun commento:

Posta un commento