giovedì 1 settembre 2011

BUON INIZIO A TUTTI!



Carissimi Amici dell’Atletico Pavona,

            riparte, dopo la pausa estiva, l’attività della nostra Associazione con il raduno di Sabato 3 Settembre 2011 presso l’impianto di gioco di Via dei Piani di Monte Savello (Tennis Club Pavona).
            A nome del Consiglio Direttivo, desidero rivolgere a tecnici, atleti e famigliari un caloroso augurio di Buona Stagione Agonistica 2011/2012.
            Il 2012 è per l’Atletico Pavona un anno importante che segna il decennale della nostra attività. Dieci anni di lavoro, di impegno, di grandi soddisfazioni e di qualche inevitabile delusione e dispiacere che, tutto sommato, fanno comunque parte del gioco. Dieci anni che hanno visto passare centinaia di giovani volti che hanno trovato nell’Atletico non solo un punto dove fare sport, ma anche un ambiente sano, dove scoprire che valori come l’accoglienza, l’integrazione, l’amicizia non rimangono solo parole prive di significato, ma vengono vissute e testimoniate tutti i giorni con passione e rigore da tanti adulti che si mettono a disposizione con generosità, vivendo il volontariato nello sport come una autentica scelta di vita.
            E’ l’azione e la presenza di queste persone, che pur con i loro limiti e i loro difetti, ha permesso a questa piccola società di diventare, nel corso di dieci lunghi anni, un riferimento per tutto il territorio, rappresentando un punto di eccellenza nella sicurezza, nell’accoglienza, nella serietà e nel modo di vivere lo sport in modo sereno, senza eccessive pressioni e senza la ricerca spasmodica del risultato ad ogni costo. Qualcuno ci ha definito un “oratorio laico”. E penso che la definizione non possa essere più azzeccata. Oratorio inteso come luogo di riflessione e accettazione dell’altro, senza preclusione di sesso, colore o estrazione sociale e dove, permettetemi, si vive un senso di profonda religiosità naturale, dove la persona è il centro del processo educativo e dove il profitto e l’egoismo rimangono fuori dalla porta. E “Laico” perché anche opinioni politiche o appartenenze ideologiche non hanno cittadinanza nella nostra Associazione. Una porta aperta a tutti coloro che trovano il loro unico comune denominatore nello sport inteso come eccezionale mezzo di coesione sociale per le nuove generazioni.
            Per questo, rimane forte la scelta di mandare messaggi concreti anche da un punto di vista economico. In dieci anni la quota mensile per i nostri ragazzi è stata sempre ben al di sotto del servizio offerto. E questo ci ha dato l’umiltà di chiedere, ma anche la gioia di ricevere. Per questo, la “terza gamba” che sostiene il nostro Progetto, dopo ragazzi e volontari, è rappresentata da quelli che gli anglosassoni chiamano sponsor, ma che io amo continuare a definire “benefattori”! Senza di loro realizzare il nostro sogno sarebbe stato arduo, se non impossibile. Ma la Provvidenza non ha mai fatto mancare la presenza di chi ci ha generosamente sostenuto in tutti questi anni. E questa è la molla che ci spinge a guardare avanti con ottimismo e ci conferma che siamo sulla strada giusta.
            Stiamo crescendo. Purtroppo non dal punto di vista numerico, perché il numero di ragazzi da coinvolgere nel progetto è vincolato dagli spazi disponibili e, con quelli che abbiamo, siamo già al massimo delle possibilità e anche quest’anno la lista di attesa per chi vorrebbe giocare con noi e non potrà farlo, è dolorosamente lunga. Stiamo crescendo dal  punto di vista organizzativo, con una Segreteria efficiente e funzionale, dal punto di vista della sicurezza, con l’adeguamento delle infrastrutture e l’installazione di sistemi di protezione e il rifacimento completo della recinzione del campo, dal punto di vista della tutela della salute, con l’inserimento, ormai standardizzato, di esami come l’ecocardiogramma per tutti gli atleti in ingresso e con la visita medica pediatrica per i calciatori più giovani. Stiamo crescendo anche dal punto di vista tecnico, con gli allenatori che vengono regolarmente formati sia attraverso i corsi federali che attraverso un apposito piano di formazione realizzato in collaborazione con gli amici di Albano.
            Per la prima volta, quest’anno, tutta l’attività sarà organizzata sotto il “cappello” della FIGC. La decisione di abbandonare il COD è stata sofferta e dolorosa, ma, purtroppo inevitabile. Il nostro processo di crescita deve garantire agli atleti un percorso coerente con la crescita dell’intero movimento del futsal e i disallineamenti ( anche anagrafici ) tra COD e FIGC non permettevano quell’armonia indispensabile per fare sport in modo serio con bambini e ragazzi in età preadolescenziale. Il progetto della Federazione Italiano Giuoco Calcio e della UEFA prevede che la fase agonistica vera e propria collochi il proprio inizio non prima dei dodici anni ( Giovanissimi ) e fino a quell’età il calcio debba rimanere solo un gioco, senza selezioni, senza classifiche, senza tensioni agonistiche e senza l’assillo del risultato. Ci siamo sentiti di sposare in pieno questa filosofia che, riteniamo, sia più aderente a quella che è la nostra realtà e, quindi, da quest’anno, tutte le nostre squadre saranno protagoniste nelle attività organizzate da Settore Attività di Base della FIGC.
            Continua la nostra collaborazione, in modo sempre più forte, con la Fondazione “Giorgio Castelli” Onlus, che ci sostiene sia come partner per la sicurezza ( quest’anno organizzeremo anche un corso BLS interno dedicato ai genitori dei nostri allievi ) sia come supporto economico per l’acquisto dei materiali tecnici. La Fondazione formerà i nostri istruttori ed allenatori sull’uso del Defibrillatore Semi Automatico con sessioni di refresh o di rilascio dell’attestato.
            Prosegue anche il Progetto FAN ( Five Academy Network ) che vede coinvolti, oltre a noi, anche gli amici dell’Albano calcio a 5. La comunione di intenti e la medesima filosofia di attenzione verso l’altro, ci ha portato a condividere la stessa strada e, da quest’anno, avremo le maglie dello stesso colore e la presenza dei Campioni Sudamericani anche ai nostri allenamenti. Con l’Albano condivideremo anche i momenti di festa con atleti e famiglie, nel nome di uno sport sano, sicuro, accessibile a tutti e profondamente radicato sul territorio.
            Di seguito è inserito uno schema con le principali attività previste per l’inizio  della Stagione Agonistica 2011/2012.
Buon Lavoro a tutti.





1
Inizio preparazione Atletica Allievi e Giovanissimi
Sede
Michele Fierravanti
1 Settembre 2011
2
Start Up 2011
Sede
Tutto lo Staff
3 Settembre 2011
3
Inizio della Attività di Base
Sede
Tutte le squadre
5 Settembre 2011
4
Presentazione squadre Albano e Pavona e consegna nuove divise
Country Club Monte Gentile
Tutte le squadre
18 Settembre 2011
5
Inizio campionato serie B
Albano Collodi

24 Settembre 2011
6
Corso di formazione per Allenatori
Sede
Michele Fierravanti
Settembre 2011
7
Corso BLS per Genitori
Sede
M.Giustinelli
Settembre 2011
8
Corso BLS per squadra Allievi
Sede
M.Giustinelli
Ottobre 2011
9
Inizio campionati Giovanissimi e Allievi

Squadre Allievi e Giovanissimi

10
Inizio Attività di Base

Squadre Piccoli Amici, Pulcini, esordienti


            Colgo, di nuovo l’occasione per porgere a tutti il più grande “In bocca al lupo”.

Marco Giustinelli
Direttore Sportivo Asd Atletico Pavona

6 commenti:

  1. Caro Atletico, ti faccio i miei migliori auguri per i toi primi 10 anni e per la nuova stagione. Convinto che la gente che sta nell'Atletico, in giro è difficile da trovare, gli auguro di percorrere la strada tracciata e percorrerla anche quando sembrerà duro, anche quando sembrerà di non essere all'altezza "dell'agonismo" delle società che incontrerete.
    Troppo facile essere uguali a loro, il difficile è essere l'Atletico/dell'Atletico ma anche per questo TROPPO BELLO
    CIAO TIGRI

    Fortini M.

    RispondiElimina
  2. Ciao Mr Fortini grillo parlante quando vuoi siamo lì. Un bacio.
    Marghe fata turchina....

    RispondiElimina
  3. Uno e' il grillo parlante,una la Fata turchina,posso fare Sherek?

    Sandro

    RispondiElimina
  4. ahahahahahahhahah
    mamrghe bibidibobidibù

    RispondiElimina
  5. Il grillo se non ricordo male ha fatto una finaccia, il posto di Sherek è ancora vacante ma te la devi vedere con Toni De Angelis.
    Ciao Marghe, ciao grande Sandro.
    Fortini M.

    RispondiElimina
  6. fate, maghi, orchi, grilli.....'sta società è sempre più confusa ma ricordatevi c'è un solo Macchia nera e veglia su di voi.
    Marghe Magò

    RispondiElimina