sabato 17 dicembre 2011

GLI AUGURI DEL PRESIDENTE LND CARLO TAVECCHIO



Il presidente LND si rivolge a tutte le società ed ai tesserati
E' il mio tredicesimo Natale da Presidente della Lega Nazionale Dilettanti. Sono felice di condividere con tutti voi questo lungo percorso istituzionale, che si è snodato attraverso un cammino fatto di affermazioni e di momenti più o meno esaltanti, di grandi traguardi raggiunti a piccoli passi, di fasi storiche certamente complesse ma anche di gioie quotidiane. L'impegno a tutto campo di questa esperienza, grazie al livello di responsabilità del Consiglio Direttivo e della nostra struttura, ha consolidato la Lega Nazionale Dilettanti, dando continuità ad un progetto avviato oltre dieci anni fa, che è evoluto nel corso del tempo ma ha sempre basato la sua forza credendo nel valore e nel ruolo delle Società dilettantistiche. 

Con questa immutata consapevolezza, coscienti della correttezza e della modernità della nostra linea operativa, abbiamo lavorato anche nell'anno che sta per concludersi, approcciandoci con intraprendenza e determinazione e affrontando anche sfide innovative. Tanti, ancora una volta, sono stati i risultati raggiunti e tanto è stato l'impegno profuso dalla Lega Nazionale Dilettanti, dai Comitati Regionali e dalle Divisioni Nazionali, dal neonato Dipartimento Interregionale, dalle Delegazioni Provinciali, Distrettuali e Zonali, anche grazie alla collaborazione della F.I.G.C., al dialogo con le componenti federali e al supporto da parte del settore arbitrale, che svolge un ruolo sociale e sportivo di primo piano. 

Il bilancio del 2011, oltre a rinsaldare il messaggio di positività in termini di solidità finanziaria e patrimoniale della Lega, lascia in eredità un rendiconto oggettivo sui Campionati dilettantistici e giovanili, che hanno registrato una sostanziale stabilità di partecipazioni in tutte le categorie, in controtendenza rispetto alla crisi economica attuale. Il 2011 sarà ricordato, inoltre, per una serie di importanti avvenimenti e iniziative. Tra questi, spiccano le visite del Presidente F.I.F.A. Josep Blatter e del Presidente U.E.F.A. Michel Platini, l'Assemblea Straordinaria Federale per le modifiche allo Statuto, la nascita del Dipartimento Interregionale e del Campionato Nazionale di Calcio a Cinque Femminile, l'introduzione dell'art. 118 N.O.I.F. per la variazione di attività dei calciatori, le proposte formative rivolte agli Allenatori Dilettanti e alla creazione del patentino regionale. Da ricordare, tra gli altri momenti, oltre al delicato passaggio istituzionale collegato al commissariamento della Divisione Calcio Femminile, anche il Cinquantenario del "Torneo delle Regioni", l'Europeo Femminile Under 19, i Mondiali di Beach Soccer, la qualificazione della Rappresentativa del C.R. Veneto alla U.E.F.A. Regions' Cup 2012-2013, il successo del Montesilvano nella U.E.F.A. Futsal Cup. Voglio menzionare, inoltre, le iniziative di solidarietà, l'impegno nel campo delle energie rinnovabili e la conferma della disciplina del cinque per mille in favore delle Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche, ma anche l'entrata solenne dell'erba artificiale nel grande calcio, con l'inaugurazione dello Stadio "Manuzzi" di Cesena, il primo in Serie A con un campo in erba artificiale di ultima generazione, che si è aggiunto, nella massima serie, a quello del Novara. 

In bocca al lupo, infine, all'Italia del Calcio a Cinque, che prima di Natale inizierà il percorso di qualificazione al Mondiale F.I.F.A. 2012.

Credo che le nostre Società, verso le quali è rivolto il nostro impegno costante, siano consapevoli delle cose che abbiamo fatto e si aspettino altri passi avanti significativi. Uno di questi, caparbiamente perseguito, sta per essere compiuto e riguarda la mutualità, in favore del mondo dilettantistico, riveniente dai diritti televisivi. Il raggiungimento di questo obiettivo, oltre a consolidare i rapporti con le Leghe Professionistiche, delinea un'azione istituzionale ancora più incisiva da parte della Lega Nazionale Dilettanti. 

Un anno che si conclude rappresenta anche un insieme di immagini e di emozioni che scandiscono un percorso temporale: un pensiero particolare alle regioni di Liguria, Toscana, Calabria e Sicilia, duramente colpite dai gravi eventi alluvionali dello scorso novembre, e un ricordo affettuoso per coloro che ci hanno lasciato durante il 2011. 
Grazie a tutti - Presidenti, Consiglieri, Delegati, impiegati, collaboratori - per lo scrupolo e la dedizione con cui lavorate. Senza la vostra disponibilità e le vostre risorse umane e professionali, oggi non esisterebbe questa Lega, proiettata verso un 2012 che sarà contrassegnato da nuovi sentieri progettuali e dal rinnovo di tutte le cariche elettive quadriennali. Grazie alle oltre 14.500 Società dilettantistiche e giovanili, sparse sul territorio italiano, che attraverso la passione dei propri dirigenti e tesserati esaltano la funzione sociale del calcio, mandando in campo più di 70.000 squadre e offrendo a oltre di un milione di atleti la possibilità di praticare sport.

Auguri di cuore, affinchè ognuno possa vivere un sereno Natale e un proficuo anno nuovo.

Nessun commento:

Posta un commento